full
color
#666666
http://www.archisal.it/wp-content/themes/zap-installable/
http://www.archisal.it/
#f6813e
style2
+39 071 20 22 08

Collaboratori

Collaboratori

Alfredo Filippetti

Alfredo Filippetti

a.filippetti@archisal.it

Nasce in Svizzera l’8 febbraio 1967. Studia all’Istituto Tecnico per Geometri Luigi Vanvitelli di Ancona dal 1982 al 1986 dove si diploma come geometra con la votazione di 50/60. Dallo stesso anno fino al 1989 lavora come tirocinante presso lo studio professionale dell’ arch. Aldo Fantoni di Falconara M.ma (AN).
Dal 1989 al 1990 fa esperienza nel campo del design presso lo studio “Anconetani&Benedetti” di Ancona specializzato nella progettazione di sistemi di illuminazione per interni ed esterni.
Dal 1998 al 1999 ha collaborato in forma continuativa anche con lo studio tecnico dell’ ing. Marco Durazzi di Marzocca (AN) presso il quale segue la progettazione e la realizzazione di impianti per civili abitazioni ed edifici industriali.
Dal 1990 collabora in forma continuativa libero professionale con lo Studio Salmoni Architetti Associati di Ancona presso il quale svolge molteplici attività professionali quali progettazione, elaborazioni grafiche, stesura di pratiche edilizie e in particolare si occupa della gestione dei cantieri sia dal punto di vista contabile che da quello specifico della Direzione Lavori. I campi di applicazione di tali attività sono molteplici e svariano dall’urbanistica, all’edilizia pubblica e privata, all’architettura d’interni al restauro di edifici storici residenziali e di pubblico interesse.

Stefano Nasini

Stefano Nasini

s.nasini@archisal.it

Nasce a Fermo nel 1984. Dopo la maturità scientifica, frequenta il Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura, Facoltà di Ingegneria Univpm.
Il 25.02.2011 si laurea con la tesi “Rigenerazione urbana della zona di P.le Azzolino nel centro storico di Fermo”, relatore prof. arch. Mondaini. La stessa nel luglio 2011 è pubblicata nella rivista “Progetti Ancona” n.28.
Inizia l’esperienza lavorativa nello studio Mondaini Roscani; lo stesso anno si sposta ad Hong Kong, nella filiale asiatica dello studio Baumshlager Eberle. Qui partecipa a concorsi internazionali di architettura e fa parte del team che si aggiudica quello relativo al progetto di una zona residenziale a Shanghai.
Rientrato in Italia a fine 2011, ottiene l’abilitazione professionale e si iscrive all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Fermo.
Nel 2012 lavora nello studio dell’Arch. Schiavoni. Matura esperienza nella progettazione architettonica definitiva ed esecutiva; si occupa di rilievi e restituzione di aggregati edilizi a L’Aquila. Partecipa al concorso per la sede della Caritas Jesina il cui progetto si piazza al primo posto. Con il titolare provvede all’allestimento a Macerata della mostra Violetta Carmen Mimì.
Dal 2013 collabora con lo studio Archisal; qui si dedica alla progettazione architettonica definitiva ed esecutiva, restauri e architettura di interni.
La sua tesi è selezionata (biennio 2011-12) per la partecipazione al concorso internazionale Archiprix Moscow 2013.
Partecipa in maniera indipendente a concorsi nazionali di architettura. E’ appassionato di design e fotografia.

Silvia Avellini

Silvia Avellini

s.avellini@archisal.it

Nasce ad Ancona nel 1988. Dopo la maturità tecnica, si trasferisce ad Ascoli Piceno dove frequenta la Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” dell’Università degli Studi di Camerino.
Qui si iscrive al corso di Laurea Triennale in Scienze dell’architettura e termina gli studi il 30.07.2015 quando si laurea alla Laurea Magistrale in Architettura con la tesi “Strategie di riciclo ai fini turistici delle colonie marine fasciste della costa adriatica: il caso di Senigallia”, relatore prof. arch. Giuseppe Ciorra, correlatore prof. arch. Emanuele Marcotulio.
Inizia l’esperienza lavorativa nello studio Brau nel 2015, qui matura esperienza nella progettazione architettonica definitiva ed esecutiva, si occupa di rilievi e restituzioni grafiche.
Nel 2018 consegue, con una tesi dal titolo “ La rigenerazione dell’appenino: ciclovie, cammini e sentieri per condividere l’appennino”, il Master di secondo livello in “Città e territorio: strategie e strumenti innovativi per la protezione dei rischi de territori in crisi” dell’Università politecnica delle Marche, in stretta collaborazione con ISTAO - Istituto Adriano Olivetti, INU - Istituto Nazionale di Urbanistica e SIU – Società italiana degli Urbanisti.
Dal 2017 collabora con lo studio Archisal, qui svolge dapprima rilievi e restauri relativi alle zone colpite dal sisma del 2016, poi si dedica allo studio del territorio e alla progettazione urbanistica.

Gloria Morichi

Gloria Morichi

g.morichi@archisal.it

Nasce ad Ancona nel 1993. Dopo la maturità scientifica si sposta a Milano, dove si laurea prima nel Corso di Laurea triennale in Architettura Ambientale, poi nel Corso di Laurea Magistrale in Progettazione Tecnologica e Ambientale al Politecnico di Milano, maturando conoscenze nel campo della progettazione sostenibile, dall'edificio alla scala urbana.
Svolge un periodo di scambio in Danimarca, frequentando il Msc in Architecture Engineering nell' Università di Aalborg, dove approfondisce i temi dell’architettura parametrica legata all'ottimizzazione delle prestazioni degli edifici, assimila l'approccio tettonico tipico dei paesi nordici, legato alle costruzioni in legno.
Inizia l'esperienza lavorativa nel 2017 presso lo studio LpzR di Milano e da ottobre 2017 ad aprile 2018 si dedica ad una ricerca sull’impiego dei materiali tessili in architettura presso il Textiles Hub del Politecnico di Milano.
Si laurea con la tesi “Water Skin: Fog and dew harvesting integration in urban environments” e continua a pubblicare articoli scientifici sull'argomento.
Negli stessi anni, consegue il Diploma presso l’Alta Scuola Politecnica, un percorso di studi di eccellenza in lingua inglese per studenti dei Politecnici di Milano e Torino iscritti alle facoltà di Architettura, Ingegneria e Design, acquisendo un approccio multidisciplinare improntato sull'innovazione tecnologica.
Ha partecipato inoltre a numerosi corsi e workhops attraverso cui ha acquisito competenze in diversi ambiti: autocostruzione, progettazione partecipata, strategie contro il cambiamento climatico e project management.

Mattia Rossi

Mattia Rossi

m.rossi@archisal.it

Nasce ad Ancona il 2 giugno 1990. Nel 2009 consegue la maturità presso il Liceo Scientifico “Luigi di Savoia” di Ancona. Si laurea in Architettura nel 2014 con votazione 110/110 presso la Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” di Ascoli Piceno. La tesi, incentrata sul comfort indoor in relazione alla sostenibilità ambientale, ha come titolo “Sistema di edifici climaticamente adattabili - tre casi studio: Lisbona, Ascoli Piceno, Oslo” e vede come relatori l’arch. Maria Federica Ottone e la dott.sa Roberta Cocci Grifoni.
Tra il 2010 e il 2014 svolge tirocini formativi presso lo studio di Ingegneria Buccolini e Associati di Ancona, lo studio di Ingegneria Fabietti-Sordoni di Ancona e lo studio Arkteam Architetti Associati di Ascoli Piceno.
Dal 2015, dopo aver conseguito il titolo di “Agente d’Affari in Mediazione” presso la Camera di Commercio di Ancona, lavora nel settore della compravendita di immobili all’interno dell’agenzia Ancona Immobiliare.
Da aprile 2018 collabora con lo Studio Salmoni Architetti Associati dove si occupa principalmente di architettura d’interni ed elaborazioni grafiche.

Matteo Piastrellini

Matteo Piastrellini

m.piastrellini@archisal.it

Nasce ad Osimo il 14 gennaio del 1989. Conseguita la maturità scientifica si iscrive al Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura presso la Scuola di Architettura e Design di Ascoli Piceno, Unicam. Nell’ottobre del 2012 giunge alla laurea di I livello con una tesi in urbanistica dal titolo “Riqualificazione urbana di Osimo: potenziamento di San Biagio”, relatore prof. arch. M. Talia, in seguito prosegue gli studi accedendo al Corso di Laurea Magistrale in Architettura, SAAD Unicam. Il 22.12.2017 si laurea votazione 110 e lode con la tesi in progettazione urbana “Riqualificazione del Passetto di Ancona” pubblicata nel luglio 2018 nella rivista Mappe n. 12, relatore prof. arch. Pippo Ciorra.
Dal 2018 inizia la collaborazione con lo studio Archisal.

Maria Sole Fabrizi

Maria Sole Fabrizi

ms.fabrizi@archisal.it

Nasce a Camerino il 31 luglio 1989. Dopo aver frequentato il liceo linguistico si iscrive al Corso di Laurea Triennale in Scienze dell’Architettura presso la facoltà di Roma Tre per poi terminare gli studi con la Laurea Magistrale in Progettazione Urbana. Il 7.03.2018 si laurea con votazione 110 e lode e pubblicazione con la tesi “L’acqua come chiave di conoscenza e sviluppo locale. Area interna Vallo di Diano” che vede come relatore l’arch. Simone Ombuen e correlatore l’arch. Emanuele Von Normann.
Durante il periodo universitario le sue esperienze lavorative hanno toccato diversi ambiti svolgendo dapprima un tirocinio presso l’ufficio Pianificazione Ambientale e Tutela Ambientale e del Verde di Roma Capitale nel 2013. Lo stesso anno ha affiancato l’arch. Annalisa Metta per l’allestimento della mostra “Vocabolazionario. 50 voci verbali per il progetto del paesaggio pubblico”, esposta durante la Biennale dello Spazio Pubblico a Roma. Nel 2014 si vede partecipe nella realizzazione di interventi di autocostruzione dello spazio collettivo all’interno della facoltà di RomaTre collaborando con il gruppo LAN-laboratori architetture naturali. Nel 2016 fa parte del gruppo di disegnatori e realizzatori delle Shadow Puppets, sui disegni originali dell’artista William Kentridge, che andranno ad allestire la scenografia dello spettacolo tenutosi durante il Natale di Roma. Partecipa in maniera indipendente a concorsi di architettura. Al di fuori del campo architettonico coltiva la passione per la fotografia, una delle ultime collaborazioni è con la rivista mondoperaio affiancando il testo dell’intero numero con 28 immagini.
Dal 2018 collabora con lo studio Archisal dedicandosi al campo urbanistico.

 

 


scroll
Caricamento articoli...
link_magnifier
#8e969a
on
loading
off