full
color
#666666
http://www.archisal.it/wp-content/themes/zap-installable/
http://www.archisal.it/
#f6813e
style2
+39 071 20 22 08

RESTAURO E ILLUMINAZIONE PARCO DEL PINCIO DI ANCONA

Descrizione

Il progetto del Monumento alla Resistenza nel Parco del Pincio è stato realizzato nel 1969 dall’arch. Paola Salmoni di Ancona, con l’architetto-paesaggista Gilberto Orioli di Cesena per la collocazione della scultura di Pericle Fazzini, realizzata per i caduti della Resistenza anconitana.

L’area occupata dal Monumento si estende nel cuore storico della città a Borgo Rodi, per circa 3800 mq ed è caratterizzata da un dislivello di circa 13.50 m, dove un imponente cancello, opera scultorea dell’artista Giovanna Fiorenzi, segna l’ingresso all’area.

Il progetto di ambientazione del Monumento è costituito di elementi semplici ed incisivi: – i setti e i gradoni di cemento a vista che scandiscono il percorso della memoria, – le lastre in ferro brunito che contengono i Memorials della Resistenza; – le piattaforme di sosta; – gli elementi arborei pensati come parte integrante dell’architettura.

Il progetto di restauro ha mirato al ripristino di ogni singolo elemento costitutivo che negli anni ha subito un forte degrado a seguito dell’azione degli agenti atmosferici, della crescita di specie infestanti, di atti vandalici e interventi di “ripulitura” incongrui.

Elemento nuovo e caratterizzante è l’installazione dell’impianto di illuminazione, ad oggi totalmente assente, progettato tenendo conto delle diverse esigenze che il parco presenta nel suo insieme grazie a studi illuminotecnici approfonditi per ciascuna delle aree individuabili.

Colophon

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Studio Salmoni Architetti Associati

Arch. Vittorio Salmoni

Arch. Cristina Maria Ferrara

Arch. Moira Valeri

Geom. Alfredo Filippetti

 

IMPIANTI

IECE S.R.L.

Dettagli

Dove: Ancona (AN)

Anno di redazione: 2004

Anno di realizzazione: 2005

Link

IECE S.R.L.

 

scroll
Caricamento articoli...
link_magnifier
#8e969a
on
loading
off