Archisal_arco-traiano-copertina (2)

Illuminazione dell’Arco di Traiano

COLOPHON

Progetto architettonico:
ARCHISAL Studio Salmoni Architetti Associati

DETTAGLI

Luogo: Ancona
Stazione appaltante: ASUR Marche
Anno di realizzazione: 2002
Esito: gara aggiudicata

Previous
Next

Al termine della lunga opera di restauro dell’Arco di Traiano al Porto di Ancona, è stato realizzato, per iniziativa dell’Autorità Portuale, il progetto di illuminazione del Monumento e dell’area circostante in cui sono comprese le mura medievali, l’antico corridore e la settecentesca Porta Clementina.

L’illuminazione è stata concepita per valorizzarne l’architettura e il restauro grazie ad una lettura storica ed architettonica del monumento attraverso la luce, per tutelare il monumento dai tanti fattori “decontestualizzanti” presenti nell’ambito portuale e proteggerlo dall’inquinamento luminoso circostante per dare una maggiore enfasi all’Arco rispetto alle caratteristiche mura storiche, senza però sminuire la parete a mattoni di queste ultime.

Inoltre, si è cercato di minimizzare l’interferenza tra corpi illuminanti e monumento. Si è ritenuto opportuno privilegiare la vista dell’arco dal porto, senza però trascurare la sua visione dal colle Guasco e soprattutto dal mare, recuperando così il significato storico del monumento, un illuminazione di tipo asimmetrico che in questo caso ha permesso di confondere maggiormente i corpi illuminanti tra gli elementi presenti nell’ambiente.

L’Arco è illuminato con proiettori del tipo linea incassati a terra, a lama di luce stretta ed un super spot per il fronte posteriore. Per le mura adiacenti è stata realizzata luce radente ottenuta mediante 17 apparecchi orientabili dal basso.