Archisal- L Aquila Sisma Natellis copert

Intervento di restauro di Palazzo Natellis

Progetto per il ripristino dell’agibilità con miglioramento sismico di Palazzo Natellis, l’Aquila

COLOPHON

Progetto architettonico:


ARCHISAL Studio Salmoni Architetti Associati

Arch. Vittorio Salmoni

Arch. Giovanna Salmoni

Arch. Paolo Alocco

Ing. Cristina Busca 

Geom. Alfredo Filippetti

 

Progetto strutturale:


HP ENGINEERING S.r.l.

DETTAGLI

Luogo: 

L’Aquila


Committente: 

8UMI 1 – Consorzio Aggregato 1773


Anno di redazione: 

2013


Anno di realizzazione: 

2013-2015

RASSEGNA STAMPA

Palazzo Natellis svela il suo nuovo volto


L’Aquila e i suoi tesori

Previous
Next

Palazzo Natellis è situato nel centro storico di L’Aquila, all’interno di un isolato delimitato da corso Vittorio Emanuele II, via Bominaco, via Accursio e via Navelli. L’edificio, risalente presumibilmente al XIII secolo, è stato dichiarato di interesse storico ai sensi del D.Lgs. 42/2004 e sottoposto a tutela con Decreto del MIBACT n.316 del 23/08/2011. Il fabbricato è costituito da abitazioni, locali commerciali e depositi. Esso si sviluppa su tre livelli, ha struttura portante in muratura, volte in muratura e copertura in legno. Degni di nota sono la corte interna e lo scalone condominiale in pietra.

In seguito al sisma del 06/04/2009 sono stati effettuati interventi di restauro per rimuovere l’inagibilità e per il miglioramento sismico. Sulle strutture portanti verticali sono stati effettuati “scuci-cuci”, iniezioni cementizie, rinforzo con fibre di carbonio. E’ stata migliorata l’efficacia delle connessioni tra pareti e tra queste e gli orizzontamenti con inserimento di profili in acciaio e catene metalliche, ed è stata aumentata la resistenza dei solai e delle volte con interventi di consolidamento. Il progetto di restauro ha previsto anche il recupero di elementi di pregio storico-architettonico come stucchi, cornici e portali in pietra, capitelli, affreschi.