Recupero del padiglione 4 del CRAS di Ancona per trasferimento attività afferenti il S.T.D.P.

Gara per appalto di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria

COLOPHON

Progetto architettonico:

ARCHISAL Studio Salmoni Architetti

Associati 
Progetto strutturale:

PLAN INGENERIA Soc.Coop.

Progetto impianti: 

CESARETTI ENGINEERING srl

DETTAGLI

Luogo:

Ancona

Stazione appaltante:

ASUR Marche

Anno di pubblicazione:

2020

Esito:

gara aggiudicata

Previous
Next

Oggetto di gara è lo studio di fattibilità tecnico ed economica per il trasferimento delle attività afferenti il Servizio Territoriale Dipendenze Patologiche sede di Ancona all’interno del Padiglione 4 del complesso Cras di Ancona, rispetto al quale è stato emanato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche, un provvedimento di dichiarazione di interesse culturale ai sensi dell’art. 10 comma 1 del D.Lgs 42/2004.
L’edificio risale ai primi anni del novecento e sorge all’interno del compendio immobiliare ex Cras un tempo destinato ad ospedale psichiatrico. E’ costituito da una distribuzione dei corpi di fabbrica ad “E”, disposti su due livelli fuori terra e un livello seminterrato, che racchiudono due corti aperte su un lato. All’interno dello stesso immobile, e precisamente nell’ala est su via Maggini, il Comune ha recentemente realizzato un intervento di ristrutturazione per ospitare il teatro di Quartiere.

Al fine di definire gli obiettivi e le caratteristiche dell’intervento da realizzare, attraverso l’individuazione e l’analisi di tutte le possibili soluzioni progettuali alternative, in relazione in particolare alle specifiche esigenze da soddisfare e prestazioni da fornire, il progetto dovrà approfondire la soluzione prescelta dalla Stazione Appaltante, , svolgendo tutte le indagini e gli studi preliminari necessari, nonché la definizione delle caratteristiche dimensionali, volumetriche, tipologiche, funzionali e tecnologiche dei lavori da realizzare, nonché stima economica e cronoprogramma.