Archisal- Roma Teatro Brancaccio COPERT

Manutenzione straordinaria del Teatro Brancaccio di Roma

COLOPHON

Coordinamento e Progettazione:

Studio Salmoni Architetti Associati
con

Arch. Vittorio Salmoni

Arch. Raffaela Coppari

Arch. Cristina M.Ferrara

Ing. Stefano Nicolini

Arch. Marzia Castelli
Arch. Valentina Poucha in

Progetto Impiantistico Tecned Engineering S.R.L.

Arch. Francesco De La Ville

Arch. Roberto Vece

Progetto Strutture:

Inge. Co. S.R.L.- Servizi Di Ingegneria

Prof. Ing. Francesco Sylos Labini

Ing. Roberto Di Pirro

Fotografie:

Maurizio Di Ianni

DETTAGLI

Luogo: 

ROMA

Anno di redazione: 

2010

Anno di realizzazione: 

2011

 

LINK
 

 

Europaconcorsi

Progetti Network

Ezrome

Dietro le quinte

RASSEGNA STAMPA

Manutenzione straordinaria del

Teatro Brancaccio. (Articolo)

Previous
Next
Il progetto consiste in opere di manutenzione straordinaria e adeguamento scenotecnico, tecnologico, impiantistico e funzionale del Teatro Brancaccio. Esso si pone l’obiettivo di adeguare lo stabile a nuove esigenze di spettacolo operando principalmente su tre elementi: platea, palcoscenico e graticcia per la movimentazione dei tiri. Sulla base dell’ attuale configurazione e degli elementi che costituiscono l’apparato scenotecnico si opererà con particolare riferimento alla platea, con la posa in opera di un impalcato sopraelevato di circa 90 cm, e alla torre scenica, sostituendo la graticcia esistente con una nuova graticcia e tiri metallici. Un altro importante adeguamento avviene in corrispondenza della balconata al secondo livello, a quota +10.08m, intervenendo sull’attuale cabina regia, ampliandolo per conferire massima flessibilità alla serie di ambienti tecnici richiesti dalla committenza. Per il resto, nelle aree con spazi di servizio al teatro, come camerini e spogliatoi, il progetto prevede il minimo delle demolizioni, cercando per quanto possibile di adeguare l’attuale configurazione planimetrica alle nuove esigenze di spettacolo.